/odontotecnico

L’odontotecnico, questo sconosciuto

Cari internauti, ben trovati
Oggi parliamo di una figura importante e al contempo pressocchè sconosciuta alla gran parte dei pazienti: l’odontotecnico. E vedremo di capire insieme perché è importante e soprattutto perché è sconosciuta.
In un sano e corretto lavoro di equipe, l’odontotecnico è la figura che progetta e realizza le protesi dentarie ( capsule, protesi fisse e mobili e altro ) che molti di Voi hanno in bocca. Progetta e realizza anche ai sensi della normativa europea sui dispositivi medici ( e le protesi sono appunto dispositivi medici a tutti gli effetti e per di più su misura ) sulla base delle indicazioni dell’odontoiatra. Solo l’odontoiatra è autorizzato alla diagnosi e alla ideazione del lavoro protesico. Ma è l’odontotecnico che lo progetta e lo realizza e se ne assume la responsabilità. Che certifica il lavoro a norma cee ( con un apposito certificato che specifica anche i materiali con i quali è realizzato il manufatto ). Che lo affina e lo adatta al cavo orale del paziente, sia pur sulla base delle indicazioni dell’odontoiatra.
I pazienti dovrebbero conoscere il lavoro dell’odontotecnico e soprattutto prendere coscienza dell’esistenza di alcuni odontotecnici che sono dei veri artisti. Nella mia esperienza ho avuto rapporti con molti di loro e posso testimoniare convintamente in tal senso. Il lavoro dell’odontotecnico è ancora un lavoro di pura maestria e artigianato di alto livello; si tratta di una figura sanitaria di tutto rispetto che meriterebbe di essere conosciuta e apprezzata dai pazienti. Alcuni dei nostri migliori odontotecnici sono conosciuti a livello internazionale, la nostra è una grande scuola. Sarebbe importante che i pazienti ne prendessero coscienza, e che capissero in cosa una buona protesi differisce da una mediocre, magari prodotta all’estero e apparentemente conveniente perché meno cara ( progettazione, materiali utilizzati, finitura, colore, etc ). Presto a tardi, nel nostro piccolo, creeremo delle iniziative in tal senso.
In un rapporto virtuoso e scevro da pregiudizi, l’odontotecnico dovrebbe anche essere autorizzato ad effettuare direttamente manovre incruente in bocca e in particolare le prove di congruità della protesi, in presenza dell’odontoiatra. E di fatto le legislazioni nazionali di alcuni Paesi lo permettono.
Ma in Italia no. Se un odontotecnico effettua manovre in bocca, automaticamente è un abusivo a norma di Legge. E lo è esattamente come se effettuasse – e in qualche caso accade, configurando in effetti una vera fattispecie di abusivismo, pienamente e legittimamente censurabile – manovre cruente. Se facesse, per capirci, quello che solo l’odontoiatra può e deve fare.
Perché accade questo ? E soprattutto, perché dovrebbe interessare al paziente ?

[…]

By | 18 marzo, 2016|Clinica Odontoiatrica, odontotecnico|1 Comment