/Blog

Tutte le cliniche dentali sono low cost ?

Cari internauti, ben trovati.

L’ultimo post – quello sul low cost – ha suscitato reazioni il che non mi stupisce perché quello era esattamente l’obiettivo che ci eravamo prefissi scrivendolo. E quindi a pochi giorni dal precedente post Ve ne beccate pure un altro, tanto per rincarare la dose. In un momento come questo, ritengo indispensabile alzare la voce e abbondonare i miei toni pacati di sempre perché almeno su Roma sto vedendo cose di fronte alle quali non si può argomentare pacatamente, si deve proprio urlare. L’ultima questa mattina e sulla poltrona del nostro Fabio Smorto, il Professor Fabio Smorto, che ha insegnato in diverse Università e che tutti gli addetti ai lavori conoscono per le Sue alte qualità professionali e umane, mi sono sentito veramente umiliato al Suo posto, anche perché Lui spiegava la situazione al paziente e stava facendo una diagnosi mentre quell’altro pensava solo al prezzo, manco fossimo ad un mercatino: “Ah Dotto’, ma che se pagano le estrazioni, a mi cognato l’hanno fatte gratis!”. Per non parlare di quelli che inviano mail con un ortopanoramica allegata e nell’oggetto ci chiedono un preventivo e nel testo manco un saluto o grazie ! O di quelli che arrivano con il preventivo di altri centri fatti su un bambino di sei anni dove vediamo preventivate le cure di sei carie rilevatesi da nostri controlli successivi inesistenti ( a prezzo neanche da low cost ) e due – dico due – espansori del palato. La madre aveva partorito un mostro e non lo sapeva! Ma i mostri a ben vedere paiono essere ben altri !

Bisogna mettere in discussione alcune euristiche ( schemi di interpretazione semplificati e utili a sopravvivere alla complessità ) che si stanno diffondendo in misura preoccupante e che fanno ormai parte integrante del processo decisionale di molti pazienti. Si può dire quello che si vuole, ma è difficile combattere con strutture concorrenti che praticano tariffe ( per le stesse prestazioni, o almeno così sembra ) pari alla metà delle nostre o anche più facendo credere che sono bravi imprenditori, migliori di tutti gli altri che non si comportano come loro e che lo fanno anche per il sociale. Perché le persone pensano: saranno strutture controllate anche quelle, e poi si sa che i dentisti sono tutti ladri, quindi perché devo pagare il doppio ? Sono cliniche dentali e quindi una vale l’altra. E veniamo al punto successivo.

[…]

By | 12 giugno, 2015|0 Comments

Il low cost in Sanita. Solo colpa degli speculatori ?

Cari amici internauti, ben tornati.

Più volte siamo tornati su queste pagine sul tema del low cost in Sanità. Abbiamo a più riprese  fatto notare che, benchè tale fenomeno sia assolutamente legale e lo è divenuto nel momento in cui è stato abolito il tariffario minimo in Sanità per iniziativa politica , nasconde spesso forti insidie. (leggi anche l’articolo: “la crisi economica e la qualità delle cure: luci ed ombre”)

Infatti, come sanno perfettamente tutti gli addetti ai lavori e anche qualche paziente più avveduto, non è assolutamente possibile scendere sotto certi livelli tariffari  nel privato ( e cioè senza alcun contributo pubblico ) se non a scapito della qualità. Ci riferiamo ovviamente a forti sconti ( 30%-40% e anche più ) rispetto alle tariffe medie che riguardano l’intero tariffario e non al  prezzo civetta proposto per attrarre i pazienti nella propria struttura. Per capirci, non mi scandalizza ma certo mi fa sorridere  che venga proposta un igiene dentale  a 19 euro. Mi scandalizza invece che tutto il tariffario di certi centri sia su quei livelli. Perché so benissimo che le prestazioni che vengono effettuate lì non sono eguali a quelle che pratichiamo noi e altri come noi . Non lo sono né potrebbero esserlo, ad esempio, quanto ai protocolli di sterilizzazione e sanificazione degli ambienti e dei macchinari  ( e tanto basterebbe, visto che il rischio è quello di beccarsi qualche malattia infettiva e anche di quelle serie ) , ai manufatti protesici, ai tempi necessari per effettuare corretti trattamenti, etc. etc.

[…]

By | 12 maggio, 2015|0 Comments

La salute a rischio? Colpa del dentista gay: questi sì che sono problemi !

Buongiorno a tutti,

oggi parliamo di tutela della salute pubblica. E, relativamente a questa, di problemi inesistenti e di problemi veri.

Vi sarà capitato – leggendo i giornali o guardando i Tg in televisione, e se non Vi è capitato ve lo dico io-, di ascoltare la notizia relativa al tentativo di diffamazione di un professionista toscano che si è visto apporre un cartello sulla porta del proprio studio, del tipo: attenzione, qui lavora un dentista gay !

La notizia ha fatto rumore, e per certi versi giustamente, trattandosi di un tentativo di discriminazione nei confronti di una persona, prima che di un professionista, per motivi legati alla sua  sfera privata che nulla avevano a che fare con la sfera professionale.

Ma la cosa che più  infastidisce e che dovrebbe far riflettere non è tanto che questa sia una notizia che fa scandalo, perché di fatto lo è. E’ che non provochino lo stesso scandalo altre notizie che hanno  – a differenza di questa – molto a che fare con la salute dei pazienti ( il cartello fuori dal portone del dentista di cui sopra era firmato da una sedicente associazione per la tutela della salute dei pazienti ).

Mi riferisco, ad esempio, alle inchieste giornalistiche sull’abusivismo diffuso, che finiscono quasi sempre in orari notturni ( alle 23:00, ad esempio ) o nella fascia mattutina, quando la gran parte delle persone è al lavoro.

In merito a  queste notizie intanto va osservato che hanno quasi sempre una diffusione molto minore rispetto a notizie del genere della prima. Non finiscono nei telegiornali, ma in trasmissioni con molta minore diffusione.

E soprattutto, non colpiscono più di tanto la pubblica opinione.

Eppure hanno molto a che fare con la salute pubblica.

Forse è il caso di chiedersi perché: butto giù qualche “ipotesi”:

Perché gli abusivi sono presenti non solo in strutture autonome, ma anche negli studi odontoiatrici di molti dentisti, che fungono spesso da prestanome facendo lavorare l’abusivo al loro posto: l’odontotecnico o l’ assistente alla poltrona, ad esempio. Sarà un caso, ma una vera lotta all’abusivismo, al di là delle dichiarazione di intenti, nel concreto non è mai stata attuata a livello diffuso e veramente efficace. Gli abusivi in Italia sono ancora migliaia. E gli unici che si muovono per fronteggiare questa deriva sono i NAS.
Perché alcuni pazienti, al fine di risparmiare, si fanno curare da abusivi sapendo benissimo che tali sono perché non percepiscono la differenza o gli fa comodo far finta che non la percepiscono.
Perché gli italiani hanno fatto l’abitudine al peggio, e ormai non si stupiscono più di nulla, coltivando ormai diffusamente una rassegnazione preoccupante a subire tutto.

E fin qui siamo sul banale.

[…]

By | 10 marzo, 2015|0 Comments

La crisi economica e la qualità delle cure: luci ed ombre.

Cari amici bentornati,

Siamo ormai giunti al sesto anno di crisi. Crisi vera e profonda. E che ha comportato seri effetti anche nell’ambito dell’odontoiatria. Alcuni anche positivi, in verità.

Un primo elemento perfettamente in linea con le grandezze macro-economiche dei Paesi dell’Occidente, è il progressivo impoverimento della classe media e la polarizzazione dei redditi che fa scopa con il fatto che in Italia  molti pazienti che fino a ieri si rivolgevano al dentista privato oggi si recano nelle strutture pubbliche per la semplice ragione che… non possono permettersi altro.  Il che significa, in soldoni, che la ricchezza è meno diffusa sulla popolazione e si concentra in sempre meno mani.  Aumentano i poveri, anche all’interno di quelle fasce di popolazione che prima povere non erano.

[…]

By | 17 gennaio, 2015|0 Comments

Natale 2014

Eccoci a voi felici di condividere queste festività!

E’ trascorso un altro anno insieme sulle pagine di questo sito, che con tanto impegno cerchiamo di curare mantenendo alta l’attenzione di tutti coloro che ci seguono, consapevoli […]

By | 23 dicembre, 2014|0 Comments

I Nas nel nostro ambulatorio. E ci fa piacere dirvelo!

Buongiorno a tutti,

oggi parliamo dei casi nostri, ma in realtà parliamo indirettamente anche dei casi di tutti. Di tutti i pazienti e i colleghi e anche di qualcun altro.

Per farla breve, ieri abbiamo avuto un’ispezione da parte dei Nas (Nuclei Antisofisticazione dell’Arma dei Carabinieri ). Per chi non lo sapesse, sono il Nucleo Speciale dell’Arma che si occupa di verificare se le strutture sanitarie e anche altre tipologie di esercizi ( ristoranti, alimentari, etc) seguano o meno le regole dettate da Leggi e Regolamenti e tese alla tutela della Salute Pubblica; e che hanno il potere di sanzionare o sequestrare nei casi più gravi le strutture non conformi. Delle loro attività ispettive abbiamo parlato spesso in questo blog come di una autentica benedizione e lo confermiamo anche oggi, anzi direi soprattutto oggi.

Si è trattato, nel nostro caso, di una ispezione vera e propria, senza preavviso.

[…]

By | 15 novembre, 2014|0 Comments

Come cambiano le abitudini degli italiani sulla propria salute

Cari internauti, ben trovati.

Oggi Vi presentiamo e commentiamo due sondaggi interessanti sul tema delle abitudini degli italiani in tema di Salute, apparsi su Odontoiatria 33. Uno di questi, quello legato all’Odontoiatria. I due sondaggi contengono dati molto interessanti, che ci danno il punto sulla situazione e ci fanno capire come girano davvero le cose nel mondo reale. E, per paradosso, tutto questo mentre molti addetti ai lavori stanno nel frattempo dando la caccia…ai fantasmi.

[…]

By | 5 novembre, 2014|0 Comments

Facebook: 5000 fans!

Ciao a tutti.

Oggi sono qui per condividere un entusiasmante traguardo raggiunto anche grazie a Voi e la numerosa partecipazione alle nostre attività eseguite sulla rete : 5000 fans sulla fan page di facebook!

Siamo grati in […]

By | 4 ottobre, 2014|0 Comments